Tribunale dei Minori .it

Lo scopo di questo sito √® diffondere pi√Ļ informazioni possibili attraverso il web, in particolare su alcuni aspetti che spesso risultano poco chiari e comprensibili.
Il linguaggio semplice e diretto è voluto e ricercato in quanto permette a tutti - anche a coloro che risiedono da poco tempo in Italia - di avere accesso a questo tipo di informazioni.

Il Tribunale per i minorenni è un organo composto da giudici togati e onorari, specializzati in scienze umane, che ha la funzione di giudice in primo grado per tutte le questioni amministrative, civili o penali che coinvolgono soggetti minorenni per procedimenti che riguardano reati, misure rieducative, adozioni, potestà dei genitori, amministrazione patrimoniale, tutela ed assistenza.
I giudici che compongono il collegio hanno competenza per tutti i procedimenti che riguardano:

  • reati
  • misure rieducative
  • adozioni
  • potest√† dei genitori
  • amministrazione patrimoniale
  • tutela ed assistenza

Per presidiare il Tribunale è richiesta una specializzazione in scienze umane (esempi tipici sono pedagogia e psicologia).

- In campo Amministrativo il Tribunale per i minorenni assume misure rieducative verso quei soggetti minorenni che manifestano situazioni di "irregolarità di condotta", cioè comportamenti di forte scontro familiare e sociale.
I provvedimenti deliberati non sono di carattere sanzionatorio, ma cercano di proporre migliori relazioni e condizioni all'interno della famiglia, avvalendosi anche della collaborazione di servizi socio-assistenziali, che talvolta si rivelano fondamentali per districare i conflitti pi√Ļ recidivi.
Il tribunale può anche disporre provvedimenti tutelativi in situazioni particolarmente delicate, come nei casi in cui i minori siano stati coinvolti in attività di prostituzione o abbiano genericamente subito violenza sessuale.

- In campo Civile il Tribunale per i minorenni ha la competenza dell'affidamento dei figli minorenni contesi nati da un rapporto di convivenza (coppie non sposate).
Ha inoltre la funzione di accertare e quindi di proteggere il minore in situazioni di abbandono o potenziale pregiudizio. In caso di accertamenti positivi può disporre limitazioni dell'esercizio della patria potestà di uno o entrambi i genitori, affidandolo ad altre famiglie, istituti o altri soggetti (parenti).
Ha infine competenza sulla decisione di adozioni nazionali ed internazionali, stabilendo l'idoneità delle coppie che ne fanno richiesta e provvedendo a rendere efficaci i provvedimenti di adozione esteri in Italia. Il Tribunale si pronuncia irrevocabilmente dopo un periodo di affidamento concordato in precedenza.

- In campo Penale è il tribunale che giudica i soggetti che, prima di compiere i 18 anni, hanno commesso dei reati.
Un maggiorenne può essere giudicato da questo tribunale se il reato è stato commesso prima del compimento della maggiore età: in questo contesto si applicheranno sempre le regole del Codice di Procedura Penale Minorile.